Non resisterai alla tentazione di sposarti

Le TUE Nozze La community

Tante Applicazioni per il matrimonio

Wedsite  |  Libretto  |  Invitati

Il matrimonio in Basilicata

La Basilicata è una piccola regione del meridione conosciuta anche come Lucania, caratterizzata da un territorio prevalentemente montuoso e da un clima tutto sommato tipicamente mediterraneo, anche se più continentale negli altopiani. Questa regione è stata, in passato, attraversata da molteplici culture che hanno lasciato la loro impronta negli usi e costumi, nell'architettura, nel dialetto e nella tradizione gastronomica.
Tanti sono i luoghi di notevole interesse culturale, a partire dai Sassi di Matera, oggetto della descrizione di scrittori del calibro di Carlo Levi, nel suo romanzo "Cristo si è fermato ad Eboli".

Per chi sceglie di organizzare un matrimonio in Basilicata, di notevole interesse sono sicuramente i siti archeologi e le molteplici presenze di civiltà antiche. Come ad esempio i resti greci di Metaponto, sulla costiera, sede di numerosi scavi e di una stupenda pineta dove immortalare i primi romantici e indimenticabili attimi da marito e moglie. Oppure suggestivo potrebbe essere sposarsi a Matera, città ricca di fascino e mistero, dove non mancano location classiche o posti alternativi.
Un matrimonio a Potenza gode dei sapori e dei ricordi lasciati dalle dominazioni longobarde, normanne e romane, un cocktail culturale unico nel suo genere che vi aiuterà ad organizzare un matrimonio in grande stile in una regione ancora troppo poco conosciuta.

 

Usi, costumi e tradizioni del matrimonio in Basilicata

La storia ci permette di conoscere le tante culture che si sono succedute nel corso dei secoli, ma sono le tradizioni che ci permettono di sentire queste culture come nostre e, in alcuni casi, di riviverle in rituali che ancora oggi sono parte della vita della gente del posto.
A seguito della dominazione germanica a Matera, ad esempio, era in uso il Morgengab, o dono del mattino. In altre parole un dono, sia esso gioielli, abiti, soldi o altro, che il marito faceva alla moglie in segno di ringraziamento per l'avvenuta consumazione del matrimonio. Il Morgengab era una specie di dote che il marito dava, e che sarebbe servita anche in seguito ad una eventuale vedovanza. In un certo senso era come se l'uomo riconoscesse la donna come sua moglie solo dopo aver consumato l'atto sessuale.

In Basilicata sono forti le tracce del rituale del matrimonio con gli alberi, spesso scelto da coppie che rifiutavano il matrimonio con rito tradizionale. La cerimonia consisteva essenzialmente in tre giri di danza intorno all'albero prestabilito, durante il quale lo sposo diceva: "Albere senza foglie quest'è la mia moglie", e, a sua volta la sposa rispondeva: "Albere mie fiurite quest'è lu mie marite". Ovviamente la scelta delle piante è, probabilmente, da ricercarsi nell'eterna coniugazione tra la fecondità della madre terra e quella della donna, e nella possibilità che quest'ultima possa assorbirne le capacità di dare vita.

Che in Basilicata il simbolo dell'albero sia fortemente radicato nella cultura lo dimostrano anche alcuni piccoli gesti compiuti tutt'oggi dagli sposi lucani. Ad esempio a Tricarico i neo sposi devono passare, dopo la cerimonia, sotto un albero di gelsi. Un'altra usanza, forse decisamente meno praticata oggi, è quella del ceppo che un ragazzo lasciava davanti casa di una ragazza a dimostrazione delle sue intenzioni. La giovane a quel punto aveva due possibilità: o accettava il dono, accettando quindi anche il ragazzo, oppure lo rifiutava facendolo rotolare via. Spesso capitava che non si sapeva chi avesse messo quel ceppo davanti alla porta di casa per cui il padre della ragazza andava in giro per il paese urlando: "Chi ha inceppunato la figlia mia?". Quando si dice viva la privacy!

In chiusura noi di LeMieNozze.it abbiamo il piacere di riportare una frase che era d'uso trovare nei documenti dotali di queste aree. Dopo aver elencato tutto ciò che la ragazza portava in dote, a chiusura dell'elenco si poteva leggere cosi: "......e la sposa conte si trova".

Proverbi sulle nozze in Basilicata

  • Femmini senza minne non si ponu marità. - Femmine senza seno non sono adatte a sposarsi e figliare.
  • U marite pú carre e la megghiere pú vandesine. - Il marito con il carro e la moglie con il grembiule.
  • Chi ave facce se marite chi no reste zite. - Chi è sfacciata si sposa chi no resta fidanzata.
  • Da chi nun tene migliera nè figlie, nè p'amore nè p'cunsiglie. - Meglio non avere a che fare con chi non è sposata e non ha figli.
  • Megghie 'nu marite ceppone ca 'n'amande bbarone. - È meglio un marito ceppo che un amante barone.
Aziende in Basilicata

Cerca aziende

Novità e tendenze sul matrimonio

Pippa Middleton: un matrimonio elegante tra teste coronate e ospiti VIP

Pippa Middleton: un matrimonio elegante tra teste coronate e ospiti VIP
Il matrimonio di Pippa Middleton e James Matthews è stato una favola romantica. Ecco il racconto delle nozze dell'anno con cifre intorno alle 700.000 sterline
Guida alla scelta dei fiori per il giorno del tuo matrimonio

Trova il tuo stile

Scegli l'addobbo floreale e il bouquet più adeguato alla tua personalità
libretto messa matrimonio

Il libretto del matrimonio: crealo subito

Scegli le letture per la tua cerimonia di nozze e scarica il libretto da stampare
  • Seguici anche su:

Aziende in evidenza