Non resisterai alla tentazione di sposarti

Le TUE Nozze La community

Tante Applicazioni per il matrimonio

Wedsite  |  Libretto  |  Invitati

Album di matrimonio classico o reportage: scegli lo stile per le tue foto

Lo scambio degli anelli tra gli sposi - Foto Marcello Melis in stile reportage

Lo scambio degli anelli tra gli sposi - Foto Marcello Melis in stile reportage

Foto degli sposi - foto di Marcello Melis in stile classico

Foto degli sposi - foto di Marcello Melis in stile classico

Il lancio del riso - Foto di Marcello Melis in stile reportage

Il lancio del riso - Foto di Marcello Melis in stile reportage

Dettaglio della sposa - Foto Marcello Melis in stile reportage

Dettaglio della sposa - Foto Marcello Melis in stile reportage

Gli sposi sulla scalinata della Chiesa - Foto Marcello Melis in stile reportage

Gli sposi sulla scalinata della Chiesa - Foto Marcello Melis in stile reportage

L'arrivo in Chiesa con macchina da cerimonia - Foto Marcello Melis in stile reportage

L'arrivo in Chiesa con macchina da cerimonia - Foto Marcello Melis in stile reportage

Entrata in Chiesa della sposa - Foto Marcello Melis in stile classico

Entrata in Chiesa della sposa - Foto Marcello Melis in stile classico

Celebrazione del rito del matrimonio - Foto Marcello Melis in stile reportage

Celebrazione del rito del matrimonio - Foto Marcello Melis in stile reportage

Gli sposi durante la funzione nuziale - Foto Marcello Melis in stile reportage

Gli sposi durante la funzione nuziale - Foto Marcello Melis in stile reportage

Foto degli sposi in stile reportage - Foto Marcello Melis

Foto degli sposi in stile reportage - Foto Marcello Melis

Gli sposi sulla macchina da cerimonia - Foto Marcello Melis in stile reportage

Gli sposi sulla macchina da cerimonia - Foto Marcello Melis in stile reportage

Il brindisi degli sposi - Foto Marcello Melis in stile classico

Il brindisi degli sposi - Foto Marcello Melis in stile classico

Dettaglio della cerimonia di nozze - Foto Marcello Melis in stile reportage

Dettaglio della cerimonia di nozze - Foto Marcello Melis in stile reportage

Che effetto fa sfogliare l'album del proprio matrimonio? Ricordi, emozioni, gusti, profumi che rivivono e si rendono immortali negli scatti del giorno più importante della nostra vita.
Bisogna avere le idee chiare sin dal principio quando si parla di fotografie, per questo abbiamo chiesto ad un professionista del settore, il fotografo Marcello Melis dell'agenzia ISO100 Image di Roma, di svelarci qualche piccolo segreto e di orientarci in questo affascinante mondo fatto di attimi passati. Sedetevi, rilassatevi e prendetevi il vostro tempo per leggere questa intervista che vi sarà di sicuro aiuto nella scelta tra stile classico e stile reportage.

Redazione: Quali sono le caratteristiche peculiari delle foto classiche e di quelle in stile reportage?
Marcello Melis: La fotografia classica di cerimonia tende ad esaltare i soggetti con una certa staticità rispetto all'ambientazione. E' una fotografia patinata, suscettibile di effetti flou e di composizioni con altri elementi esterni aggiunti allo scatto originale, come ad esempio margini sfumati che terminano in cornici o fiori. E' una fotografia di maniera, che è stata molto sfruttata nelle cerimonie proprio perchè evocativa di situazioni oniriche. Ma la fotografia classica si avvale anche del ritratto in posa, sia di gruppo che di coppia o individuale. In generale fornisce una sequenza di momenti indipendenti uno dall'altro che vengono ricollegati dall'osservatore in funzione della sua conoscenza del rito e del susseguirsi dei vari momenti della giornata.
Viceversa la fotografia di reportage, per sua natura intrinseca, ha la responsabilità di raccontare un evento attraverso le immagini. Il fotografo non è più un elemento protagonista, allo stesso livello degli altri partecipanti, anzi a volte è al di sopra perchè implicitamente incaricato di mansioni di cerimoniere (mettevi la, fate un gruppo, tutti gli uomini da una parte, la sposa e le sue amiche tutte insieme, etc..) ma diventa piuttosto un testimone silenzioso e trasparente rispetto alla cerimonia, che interferisce il meno possibile, pur non mancando di essere nel posto giusto al momento giusto sempre, ed in particolare per tutti quei momenti canonici della cerimonia che si vuole sempre immortalare nelle foto. Nel reportage le fotografie diventano il linguaggio attraverso cui raccontare la storia della giornata. E a seconda del linguaggio utilizzato la storia può assumere momenti di solennità alternati a momenti di gioia e di goliardia e di gioco. Le foto non hanno più carattere di momenti isolati ed indipendenti, ma rappresentano un flusso narrativo continuo che cattura chi le guarda e lo conduce fino in fondo come nella lettura di un libro avvincente.

Redazione: Quali sono le tecniche che si usano per la produzione dei due diversi tipi di stile?
Marcello Melis: La foto classica si basa più su immagini che trasmettono staticità, e richiedono staticità anche nella fase di ripresa. C'è la tipica "messa in posa" dei soggetti. Spesso c'è un costante uso del flash, sia in interni che in esterni, che rendono le foto tutte abbastanza omogenee. Questo modo di procedere affonda le radici nel mondo della fotografia analogica, a pellicola, dove le sensibilità disponibili per le pellicole imponevano forti restrizioni alle condizioni di luce accettabili per la ripresa, oppure restituivano immagini con una forte grana se si voleva lavorare con pellicole molto sensibili e solo con luce naturale.
La foto di reportage si avvale prevalentemente delle condizioni di luce disponibili, anche grazie alla evoluzione che ha avuto la fotografia digitale, che mette a disposizione macchine fotografiche dalle sensibilità eccezionali in grado di fare riprese di alta qualità anche in scarsità di luce. La libertà del fotografo è quindi superiore e questi può esprimersi in modo molto più naturale e più discreto rispetto all'evento, non dovendo sottolineare costantemente la propria presenza con l'uso del flash.

Redazione: Quali sono i punti di forza delle due tecniche?
Marcello Melis: Non si può parlare in modo marcato di veri punti di forza o vantaggi di una tecnica o dell'altra. Piuttosto si può dire che un certo genere di foto classiche ricorda il genere di fotografie che veniva fatto nella sala posa di uno studio, mentre la foto di reportage tende ad avere più un carattere narrativo e giornalistico. Le attrezzature fotografiche moderne permettono di realizzare servizi secondo entrambe le modalità. La tecnologia anche solo di pochi anni fa, invece, non offriva un grande aiuto al reportage. La combinazione vincente sotto ogni punto di vista è quella di un fotografo con esperienza e di una attrezzatura moderna e di tecnologia moderna. Ad esempio l'uso del  flash è diventato molto più sofisticato e si avvale di una comunicazione wireless costante tra fotocamera ed un numero anche elevato di unità flash disposte nei punti più disparati della scena. In questo senso anche nella fotografia di reportage si fa uso del flash, inteso però come arricchimento dell'ambiente in punti strategici e non come appendice che si muove insieme al fotografo.

Redazione: E i costi?
Marcello Melis: La fotografia classica si può affrontare e portare a termine anche con attrezzatura non particolarmente aggiornata. Il reportage richiede invece al fotografo un continuo sforzo di aggiornamento per utilizzare elementi di tecnologia indispensabili per ottenere risultati sempre naturali in qualsiasi condizione di ripresa. Questo può avere un risvolto sui costi, nel senso che chi propone solo servizi classici ha tempi di ammortamento più lunghi e ripartizione dei costi su un numero superiore, nel tempo, di clienti. La capacità di offrire servizi di reportage implica invece ammortamenti in tempi più brevi con richiesta di un impegno economico superiore.
Da questo quindi scaturisce il livello economico di partenza per la realizzazione dei servizi fotografici. Per uno specifico fotografo, una volta che è dotato di una certa attrezzatura, l'esigenza è quella di ammortizzare l'investimento effettuato, a prescindere dal genere di fotografia richiesto, quindi non ci sono differenze di costo, ma differenze di qualità finale.

Redazione: Da esperto del settore, qual'è il trend che stanno seguendo le coppie di sposi?
Marcello Melis: Indubbiamente il genere reportage è quello tendenzialmente sempre più richiesto. Il reportage racconta la tua storia in un flusso continuo di immagini e di emozioni. Ma non vanno sottovalutati gli aspetti culturali e tradizionali, spesso legati al luogo di svolgimento della cerimonia ed alle tradizioni familiari che vanno sempre rispettate. Non è escluso che un servizio possa essere fatto con entrambe le tecniche di ripresa, e che poi nella messa a punto del prodotto fotografico finale si possa orientare il montaggio verso una modalità o l'altra, eventualmente per dare luogo a due prodotti diversi destinati a personalità diverse.

Redazione: Quindi mi sta dicendo che con le stesse foto si possono realizzare 2 diversi tipi di album, uno più tradizionale da far vedere ai genitori e l'altro più moderno?
Marcello Melis: Assolutamente sì, basta che ne venga a conoscenza prima in modo da poter organizzare il lavoro al meglio.

Redazione: In una visuale futura, pensa che lo stile classico resisterà al reportage?
Marcello Melis: Qualcosa di classico probabilmente resterà, ma sempre di più incastonato in un flusso da reportage, come una istantanea all'interno di un film.

Redazione: Quale stile preferisce?
Marcello Melis: Viviamo il nostro tempo guardando sempre in avanti. Una cerimonia nuziale, un matrimonio dovrebbe rappresentare la massima espressività di una proiezione verso il futuro, verso una progettualità costruttiva, e ci piace quindi rappresentare questo momento come un divenire, come  un presente preludio di un futuro. Solo così un servizio fotografico avrà un valore evocativo nel lungo termine. Ci piace pensare che anche tra molti anni, guardando un nostro servizio fotografico, le persone possano riconoscervi la proiezione verso il futuro e scoprirvi ogni volta quel dettaglio in più che proviene solo dalla ricchezza delle immagini spontanee del reportage.

Una cosa che non deve mai mancare, a nostro avviso, è la sensibilità che i professionisti come Marcello Melis, hanno nel racchiudere i momenti più emozionanti della giornata in un gesto poetico che deve unirsi alla creatività nel comporre un album che ne conservi l'atmosfera... dopo tutto è il nostro film e vogliamo a tutti i costi che la regia sia d'autore!

Si ringrazia Marcello Melis dell'agenzia ISO100 Image per i contenuti.

Vi informiamo che il 14 Ottobre 2010 Marcello Melis terrà presso l'Aula Magna dell'Università La Sapienza a Roma un seminario sulla fotografia dove interverranno illustri professionisti del settore tra cui il famoso Rino Barillari de La Dolce Vita

E lo stile del vostro album di nozze quale sarà? Ditecelo nel forum e confrontatevi con le altre sposine!

Notizia del

Commenti

Altre notizie

Le ultimissime Tendenze 2020 per gli abiti da sposa

Le ultimissime Tendenze 2020 per gli abiti da sposa

L’abito da sposa è certamente il vestito più importante che una donna indosserà nella sua vita: ma quali sono le tendenze 2020 per gli abiti da sposa? Ecco 4 consigli da tenere a mente!

Notizia del 11/03/2020
5 idee per partecipazioni di matrimonio originali

5 idee per partecipazioni di matrimonio originali

Le partecipazioni di nozze possono essere considerate come l’emblema perfetto per riassumere l’essenza e lo stile scelto per il proprio matrimonio. Ecco 5 idee per renderle originali!

Notizia del 03/03/2020
Il Sole 24 Ore parla di LeMieNozze.it

Il Sole 24 Ore parla di LeMieNozze.it

Con grandissima soddisfazione annunciamo la pubblicazione di un articolo dedicato a Yeb!, web agency proprietaria di LeMieNozze.it, sulle pagine de Il Sole 24 Ore.

Notizia del 28/02/2020
Come organizzare un matrimonio in primavera

Come organizzare un matrimonio in primavera

La primavera è uno dei momenti dell'anno prediletti per organizzare un matrimonio. Ecco i consigli per progettarlo al meglio.

Notizia del 25/02/2020
Menu di matrimonio con pesce crudo: sì o no?

Menu di matrimonio con pesce crudo: sì o no?

il pesce è sempre in auge nei menu di nozze e viene spesso scelto grazie alla sua connotazione sana e raffinata. Ecco la nostra proposta per un menu di matrimonio a base di pesce crudo!

Notizia del 18/02/2020

Cerca aziende

Novità e tendenze sul matrimonio

Le ultimissime Tendenze 2020 per gli abiti da sposa

Le ultimissime Tendenze 2020 per gli abiti da sposa
L’abito da sposa è certamente il vestito più importante che una donna indosserà nella sua vita: ma quali sono le tendenze 2020 per gli abiti da sposa? Ecco 4 consigli da tenere a mente!
Guida alla scelta dei fiori per il giorno del tuo matrimonio

Trova il tuo stile

Scegli l'addobbo floreale e il bouquet più adeguato alla tua personalità
libretto messa matrimonio

Il libretto del matrimonio: crealo subito

Scegli le letture per la tua cerimonia di nozze e scarica il libretto da stampare
  • Seguici anche su:

Aziende in evidenza